BI-VAN

BI-VAN 150 Doppia Porta

Soprattutto nel funzionamento a 12V in viaggio, grazie al compressore, si ha un raffreddamento ineccepibile, oltre al grande vantaggio di un assorbimento elettrico che è circa un quarto rispetto a quello che occorre utilizzando la resistenza del sistema trivalente. In sosta, poi, si sceglie il modo di utilizzo più conveniente e redditizio.

BIVAN è stato battezzato un nuovo tipo di frigo, realizzato dalla L.A.R.E. In pratica unisce il sistema ad assorbimento, con sola alimentazione a gas (tramite accensione elettronica), a quello a compressore, funzionate a 12V.

Bivan Tutti i componenti sono alloggiati nella parte posteriore ( f.1 f.2 ) dell’elettrodomestico. Ma la peculiarità più interessante è la possibilità di avere la doppia alimentazione in contemporanea, per velocizzare ulteriormente il conseguimento di una temperatura di esercizio ottimale, tanto che, da prove fatte e pubblicate, dopo due ore circa di funzionamento, con una temperatura ambientale di 35° C, sono stati misurati -13° nel comparto frizer e + 3° nel vano principale.

Il Bivan è dotato di serie di 2 ventole posteriori per migliorarne il funzionamento in entrambe le modalità, Il consumo del compressore non supera i 3,5 A.

Attualmente è disponibile in due versioni: da 105 e da 150 litri. Oggi le possibilità nel settore della refrigerazione sono parecchie e consentono di soddisfare tutte le esigenze.

bi-van 150 Con le sue dimensioni standard , sostituisce tutto i frigo trivalenti doppia porta , senza nessuna modifica di falegnameria . Compressore integrato

AD ASSORBIMENTO O A COMPRESSORE

 

I frigo ad assorbimento installati sui veicoli ricreazionali sono classificati “trivalenti”, perché possono operare indifferentemente a 220V in c.a. , a 12V in c.c. , o a gas, ma con un’alimentazione alla volta.

Quindi consentono una notevole versatilità di impiego: a 12V in viaggio, a gas in sosta libera, a 220V se allacciati alla rete esterna. Inoltre, non avendo alcuna parte meccanica in movimento, sono assolutamente silenziosi. Bivan 2Questi vantaggi ne hanno decretato l’immediato successo e la loro diffusione a bordo.

Sono quelli installati di serie sulla maggior parte dei veicoli. Ma impiegano più tempo per raggiungere la temperatura di esercizio ed hanno determinate esigenze d’aerazione.

Per comprimere la miscela gassosa, che poi espandendosi genera il raffreddamento, utilizzano il calore di resistenze elettriche (a 12V o a 220V), o la fiamma di un bruciatore a gas. Ma risentono negativamente di alte temperature ambientali e di sensibili sbandamenti.

Quelli a compressore, come quelli domestici, sfruttano un motore per comprimere il gas refrigerante, il che consente di arrivare più velocemente alla temperatura di esercizio; soffrono meno sia le alte temperature esterne che eventuali piccoli sbandamenti. Però necessitano di energia elettrica a 12 V, anche se i consumi sui motori più recenti si sono dimezzati e la rumorosità è sparita del tutto. Sono particolarmente indicati per chi viaggia parecchio ed in zone a clima molto caldo. I quadrivalenti sono dei normali frigo ad assorbimento ai quali è stato aggiunto, con una modifica dopo l’acquisto, il circuito a compressore.

La trasformazione è stata ideata e realizzata dalla L.A.R.E. , di Roma. Quindi hanno ben quattro diversi modi di impiego, offrendo la massima versatilità, buona efficienza, ottimo rendimento a qualsiasi temperatura ambientale ed economia di esercizio.

Bi-van una novità nella refrigerazione per Caravan e Camper

Unita' Refrigerante installata diestro al gruppo Ammonica , semplificando l' istallazione .

Ventole di raffredamento integrate .

bi-van 105 Con le sue dimensioni standard , sostituisce tutto i frigo trivalenti porta unica , senza nessuna modifica di falegnameria . Compressore integrato